news adn

Scarica l'App Ufficiale del Comune di Milazzo

mercoledì 5 febbraio 2020

Riqualificazione dei parchi giochi, iniziativa del consigliere Oliva


Iniziativa del consigliere comunale Alessandro Oliva per riqualificare i parchi giochi e le aree verdi esistenti sul territorio con un’adeguata manutenzione e rinnovamento, creando, ove possibile, nuove aree destinate ad attività ludiche e sportive ed azioni concrete per predisporre iniziative idonee ad assicurare la massima diffusione anche dell’apposito regolamento comunale al fine di invogliare le iniziative di cittadinanza attiva.

Ed è proprio dal regolamento che il consigliere ha tratto spunto per articolare una mozione inviata al sindaco ed al presidente del consiglio per un prossimo trasferimento in aula all’esame ed al voto dell’assise municipale.
Oliva infatti ha ravvisata la necessità di strutture idonee ad accogliere i bambini ed i ragazzi in parchi gioco, o zone all’uopo attrezzate, per attività ludiche, considerato che l’attuale stato di vetustà degli stessi e di manutenzione delle aree verdi –egli osserva- non consentono la fruizione ed i libero godimento.
Iniziative che potrebbero trovare piena attuazione, a giudizio del consigliere, con l’approvazione di alcuni strumenti finanziari arretrati e probabile prossima approvazione del consuntivo 2017, impiegando somme che potrebbero consentire di attrezzare il litorale di levante e quello di ponente, la giardineria comunale, Capo Milazzo (esempio via Bevaceto, o il litorale di via Paradiso), vaccarella, piazza della vecchia stazione, ed ogni altro luogo  ritenuto idoneo e congruo, con appositi giochi per bambini ed intrattenimenti sportivi (come minicampi di basket, tennis, minicalcio, e così via). Possibilità, queste, che sono già contemplate nel regolamento comunale del 2014 e che prevede la possibilità di recuperare spazi verdi pubblici, con finalità sociale, paesaggistica e ambientale, creando percorsi di cittadinanza attiva, come occasioni di aggregazione sociale, consentendo ai privati di adottare, secondo quanto previsto da detto regolamento, aree pubbliche e recuperare aree verdi. 

Nessun commento:

Posta un commento

Segui il tuo comune su facebook!