news adn

Scarica l'App Ufficiale del Comune di Milazzo

giovedì 28 settembre 2017

“Sicilia Futura” sollecita il protocollo Comune/Raffineria

«È giunto il tempo di accelerare sul più volte annunciato protocollo d’intesa tra Comune e Ram affinché sia formalizzato l’impegno della società petrolifera ad investire nell’innovazione per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di rispetto dell’ambiente prosegua. Le posizioni estremiste non giovano a nessuno specie in un momento così delicato per l’economia di questo territorio”. La presa di posizione è di “Sicilia Futura” nei giorni in cui è tornato attuale il dibattito sulle emissioni e i limiti da rispettare.

“Non c’è dubbio che occorre pretendere sempre di più – afferma il capogruppo consiliare Gaetano Nanì – ma non è possibile portare avanti atteggiamenti tendenti all’esasperazione, dimenticando che questa realtà industriale è ben diversa da quella di Gela o Priolo. Non c’è dubbio che sino ad oggi la mancanza di un rapporto cristalizzato finisca col determinare dei corto circuiti che non giovano a nessuno e anzi spesso creando una contrapposizione tra sindacati, maestranze, ambientalisti e politici”. 
L’esponente politico nel sottolineare che “in questi anni  la Ram – come emerge anche dai bilanci di sostenibilità – ha speso ben 120  milioni di euro in ambiente e sicurezza, altri 71 per manutenzioni e ammodernamento degli impianti”, ritiene che “attraverso il protocollo istituzionale si potrà sancire definitivamente l’impegno nel coniugare lavoro e territorio, in un momento in cui è necessario guardare all’occupazione come il prioritario dei problemi, senza per questo pregiudicare l’universale diritto alla salute di tutti, cittadini e lavoratori. Anzi proprio attraverso questi strumenti si contribuisce a far si che la compatibilità sul territorio di aziende come la RAM sia garantita proprio dalla trasparenza che esse dimostrano svolgendo la propria attività nel rispetto delle comunità nelle quali si calano”.                                         

Nessun commento:

Posta un commento

Segui il tuo comune su facebook!