news adn

Scarica l'App Ufficiale del Comune di Milazzo

mercoledì 7 dicembre 2016

Seduta di consiglio dedicata alle interrogazioni

Una seduta ordinaria di consiglio comunale per la trattazione di interrogazioni e per porre l’attenzione su alcuni interventi preliminari. Trattato per metà l’ordine del giorno dei lavori della sessione, si tornerà ora in aula martedì prossimo per completare l’esame dei restanti punti posti all’ordine del giorno. Così, approvati i verbali delle precedenti sedute, si sono registrati solleciti del consigliere Antonino Italiano all’assessore ai lavori pubblici, Francesco Italiano in merito all’apertura del palazzetto dello sport, mentre Giuseppe Midili ha fatto presente che circa 100 anziani da oltre 2 mesi non godono più del servizio di assistenza, importante ed utile –ha detto-, senza far passare sotto silenzio che ci sono 25 operatori a casa senza stipendio. Rivolto al presidente Gianfranco Nastasi ha sollecitato il suo interessamento per trovare una soluzione al problema, che riguarda la fascia più debole della popolazione.  

A sollevare problematiche varie interessanti la scuola Piaggia, e già oggetto di una loro interrogazione, sono stati i consiglieri Lydia Russo e Francesco Russo, i quali hanno fatto presente che sin qui non si è registrato alcun intervento. Di contro, l’assessore Italiano ha sostenuto che a tutte le richieste pervenute dalla scuola è stato dato riscontro effettuando i necessari interventi.
Ad Alessio Andaloro, che poneva la questione della segnaletica orizzontale trasversale, ancora l’assessore ha fatto presente che diversi interventi sono stati effettuati, ed altri lo saranno al più presto. “Entro fine anno si perverrà prevedibilmente al completamento degli interventi programmati, per togliere le criticità che ci sono sul territorio”.
Infine un acceso intervento di Midili in merito alla Centrale di Committenza, per contestare ritardi nel dare esecutività alla delibera, e criticare ritardi del sindaco nel dare risposta ad una sua interrogazione in merito, pervenuta tardivamente e senza un esauriente riscontro alle sue domande in una relazione dell’ingegnere Cucinotta “fatta propria dal sindaco” –ha chiarito il consigliere Midili- perché diversamente non ne sarei venuto mai in possesso”.

Sull’argomento ha fornito i chiarimenti richiesti  invece l’assessore Giovanni Di Bella, dalle cui argomentazioni l’interrogante ha potuto dedurre che comunque il ritardato invio della delibera di istituzione del C.U.C. ha comportato oneri per il Comune nella gestione dell’asilo nido, “e con questo –egli ha affermato- si potrebbe configurare una danno erariale per il Comune”. Comunque l’argomento potrebbe tornare in aula martedì prossimo, alla presenza dell’ingegnere Cucinotta richiesta dal consigliere, perché Midili ha preannunciato la presentazione di altra interrogazione, con la quale porre all’attenzione del sindaco i vari quesiti che formavano oggetto della sua precedente, ed in merito alla quale vorrà risposte anche dall’ingegnere Cucinotta.

Nessun commento:

Posta un commento

Segui il tuo comune su facebook!