news adn

Scarica l'App Ufficiale del Comune di Milazzo

mercoledì 18 maggio 2016

Il Consiglio approva il Piano triennale per la prevenzione della corruzione

Il consiglio comunale ha approvato con 16 voti favorevoli e un astenuto il “Piano triennale per la prevenzione della corruzione 2016-2018”.
La seduta si è svolta nelle ore mattutine per dare la possibilità agli alunni delle terze classi del secondo Istituto Comprensivo di seguire i lavori e scoprire come funzionano le istituzioni anche in vista dell’ormai prossima istituzione del baby sindaco, prevista in autunno. I bambini hanno avuto anche la possibilità di porre delle domande sia al sindaco Formica – presente in aula assieme agli assessori Maisano, Di Bella, Italiano e Torre – e agli stessi consiglieri, su questioni riguardanti la città (spiagge, strade) ma anche in prospettiva (pista ciclabile per consentire maggiormente l’uso della bici al posto delle auto e un parco giochi coperto per poterlo frequentare d’inverno.

Chiusa questa fase, i lavori sono proseguiti con la trattazione dei vari punti all’ordine del giorno, preceduti come sempre dagli interventi preliminari. Il consigliere Giuseppe Midili si è soffermato sulla questione rifiuti sostenendo che il servizio è peggiorato rispetto al passato e avanzando critiche sulla perizia fatta dal Comune. A replicare è stato l’assessore Damiano Maisano il quale ha detto che la perizia non rispecchia gli indirizzi dati dall’Amministrazione e il tecnico ha puntato tutto sulla differenziata, evidentemente per avere meno rifiuti in strada. “Ma questo fino ad ora non è successo”.
Il consigliere Simone Magistri è tornato poi sulla questione ospedale sostenendo che si stanno portando avanti da parte dell’Asp azioni in contrasto con la programmazione regionale. Da qui la richiesta al presidente del consiglio di convocare una riunione straordinaria ed urgente con l’intervento anche delle organizzazioni sindacali, per pervenire all’adozione di una mozione con la quale si chieda la piena attuazione del piano sanitario regionale. “Invito l’amministrazione a attivarsi per evitare ancora uno scippo alla città ed il consiglio comunale ad assumere ogni iniziativa per scongiurare il trasferimento dei reparti cui ha fatto cenno.
Il sindaco Formica intervenendo sul punto ha riferito degli incontri che l’hanno visto presente sulle problematiche ospedaliere aggiungendo di aver chiesto al direttore generale di prevedere uno strumento di programmazione per gli interessati in modo da far pervenire le eventuali controdeduzioni per assumere poi ogni decisione.

I lavori d’aula riprenderanno alle ore 10,30 di giovedì.

Nessun commento:

Posta un commento

Segui il tuo comune su facebook!