news adn

Scarica l'App Ufficiale del Comune di Milazzo

venerdì 1 gennaio 2016

Consiglio comunale approva debito fuori bilancio sui rifiuti

Seduta urgente del consiglio comunale per il riconoscimento di debiti fuori bilancio. Un’urgenza contesta dai consiglieri Rosario Piraino, Massimo Bagli e Franco Mario Coppolino, che non ne hanno riconosciuto i motivi, ritenendo che non era proprio necessario andare in aula con quei provvedimenti proprio l’ultimo dell’anno.
Un punto di vista condivisibile, ma non dal punto di vista del sindaco Giovanni Formica, il quale ha fatto presente, richiamando la riforma finanziaria, che la stessa tende a far liquidare la spesa agli Enti nell’arco di tempo in cui la stessa si riferisce.
Quindi, una scelta di buon senso, “e perché si paga il servizio reso –ha dichiarato il sindaco Formica-, anche ad evitare l’interruzione del servizio e il mancato accesso in discarica”. Così, con 14 voti favorevoli, ed i predetti  3 contrari anche nel riconoscimento del debito fuori bilancio, il consiglio ha liquidato il complessivo debito di € 878.852,95: al Raggruppamento temporaneo d’imprese Caruter (mandataria) e Multiecoplast (mandante) per € 550.657,27 ed alla ditta Sicula Trasporti per € 328.195,68 per l’espletamento del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel periodo 1 0ttobre-30 novembre 2015. Con 14 voti favorevoli e 2 contrari (Piraino e Coppolino), e per la stessa motivazione, il consiglio ha liquidato poi ancora la complessiva somma di € 59.348,62 alla ditta Sicula Trasporti, per il trasporto in discarica dei rifiuti dal 1 luglio al 31 agosto 2015. Entrambi i debiti scaturivano dall’adozione di ordinanze contingibili ed urgenti per assicurare lo svolgimento regolare del servizio.  Sempre con 14 voti favorevoli e 2 contrari (Piraino e Coppolino) veniva approvata pure la proposta di rinvio al 2016 dell’affiancamento della contabilità economico patrimoniale a quella finanziaria e l’adozione del piano dei conti integrato. Tutti i provvedimenti approvati sono stati dichiarati immediatamente esecutivi.

Nessun commento:

Posta un commento

Segui il tuo comune su facebook!