news adn

Scarica l'App Ufficiale del Comune di Milazzo

venerdì 5 dicembre 2014

Presentato il programma artistico-culturale sino a giugno 2015

L’assessore al turismo Dario Russo ha presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa tenutasi a palazzo dell’Aquila il programma delle manifestazioni turistiche e culturali che si terranno a Milazzo nel primo semestre 2015. Una programmazione che punta a valorizzare anche il patrimonio culturale della città del Capo: il Castello, palazzo D’Amico, il Trifiletti e, novità di questa stagione, villa Vaccarino che nei mesi scorsi è tornata nella disponibilità del Comune. E che ovviamente deve fare i conti con l’assenza di risorse, cui ha sopperito l’intuizione e il grande impegno del titolare della delega al turismo e ai beni culturali.
“L’assessore Dario Russo si è dimostrato attento e puntuale nel selezionare le proposte, ponendosi come fine la qualità – ha detto aprendo la conferenza il sindaco Carmelo Pino – e per questo abbiamo puntato su appuntamenti di sicura rilevanza che sono certo saranno apprezzati dai cittadini ma anche dai visitatori.

Russo, dopo aver sottolineato che “sono state messe a regime più sedi culturali quali per esempio palazzo d'Amico con le sue conferenze, il teatro Trifiletti che si conferma pieno di serate per tutto il mese di dicembre, il carcere femminile o il mosaico di san Francesco; speriamo anche di riuscire a completare l'asilo Calcagno, ma la vera novità è quella di villa Vaccarino, adibita nei prossimi mesi a sede espositiva con particolare attenzione all'arte moderna e contemporanea”. Ha quindi, con l’ausilio di slides, illustrato la programmazione in dettaglio, che avrà nella location del Castello il debutto con il presepe vivente, giunto alla seconda edizione, seguito da una mostra dei tesori di Milazzo nell’ambito delle attività artistiche. A Villa Vaccarino è prevista una mostra di Michele Amoroso. Altre iniziative di un vasto ed articolato programma sono quelle che si svolgeranno nel Convento delle Benedettine; poi sono previsti eventi a Palazzo D’Amico, e non mancheranno pure iniziative di privati. Tra gli ultimi eventi, anche la valorizzazione delle casematte, i bunker utilizzate durante la guerra mondiale. Sul territorio ne sono presenti una trentina. L’obiettivo è promuovere un bando internazionale d’arte per far sì che diventino da luogo di guerra in opere d’arte. A margine della conferenza è arrivata anche l’anticipazione che nel mese di marzo saranno solennizzati gli 80 anni del giornalista-scrittore Melo Freni con una manifestazione che si svolgerà al teatro Trifiletti.
Questo il programma nel dettaglio nei vari siti culturali:
Castello: Presepe Vivente nelle serate del 20-21-26-27-28 Dicembre e 3-4-6 Gennaio; mostra “Tesori di Milazzo”, esposizioni di fischietti della collezione del Prof. Claudio Saporetti, mostra “La Passione” di Michele Cannaò, e Festival della Follia “Out”.
Villa Vaccarino: Il programma di arti visive, realizzato con la Soprintendenza ai Beni Culturali e l’associazione “Siddharte”, prevede la mostra di Michele Amoroso, quella degli abiti e accessori Belle Epoque della collezione Le Donne e “’900 dal Futurismo alla Transavanguardia”, collettiva che raccoglie 75 opere originali degli artisti che hanno contribuito, con il proprio talento, alla formazione delle principali correnti artistiche italiane.
Palazzo d’Amico: Ospiterà la seconda edizione del ciclo di conferenze “D’Amico inFormazione”, divisa quest’anno nei quattro filoni “io e il mio corpo”, “io e l’Altro”, “io e la Storia” e “io e l’Ambiente”.
Teatro Trifiletti: Riconfermate dopo il successo dello scorso anno le rassegne del Jazz, inserite nel circuito siciliano e di musica classica, cui si aggiungeranno la rassegna teatrale “Quinteatro” a cura de “Le Alte Terre Di Mezzo”, gli spettacoli per bambini della compagnia “Efebo” con “Fantasticando a teatro” e gli spettacoli delle compagnie locali e quelli  di Scimone e Sframeli, Nini Ferrara e la Esos theatre.




Nessun commento:

Posta un commento

Segui il tuo comune su facebook!