news adn

Scarica l'App Ufficiale del Comune di Milazzo

giovedì 8 agosto 2013

“Schiave”, la tragedia di Francesco Vadalà sabato al Castello


La cooperativa Arte E a Capo presenta, all’interno del Castello di Milazzo, la Tragedia “Schiave”, di Francesco R. Vadalà da Euripide, al fine di diffondere la conoscenza del dramma antico e valorizzare il territorio. La prima di Schiave sarà il 10 agosto alle ore 20,30 nella Piazza delle Armi sita nel Mastio, seguita da tre repliche: 11, 16 e 17 agosto.
La rappresentazione è realizzata da un gruppo di attori professionisti e da uno di coreute selezionato tra donne non legate esclusivamente al mondo del teatro preparate mediante un apposito workshop. Ogni giorno al Castello, fino a tarda sera, è infatti possibile assistere alle prove di scena aperte, di proposito, a tutti.

Fra gli attori, Ecuba interpretata da Cetti Mazzeo, Andromaca con Loredana Bruno, Menelao interpretato da Gianni di Giacomo e Giada Vadalà che interpreta la parte di Cassandra.
La maestra Francesca Maimone cura le vocalizzazioni del coro in collaborazione con il percussionista Salvatore Sindoni, mentre alla direzione di palcoscenico c’è Salvatore Barresi, coadiuvato dalla consulenza coreografica di Giada Vadalà. Assistente alla regiaMariadele Martinez; i costumi invece sono a cura dell’associazione Arte EaCapo.
La regia è di Francesco R. Vadalà, psicologo, regista, drammaturgo. Si è dedicato agli studi della commedia dell’arte, della messinscena della tragedia greca e della drammaturgia pirandelliana. Lo scorso anno ha diretto, con grande successo, il primo seminario di Commedia dell’Arte che si è tenuto al Castello.
La direzione artistica è di Tindaro Italiano, responsabile dell’allestimento scenico, che vanta una trentennale esperienza nel settore e attualmente ricopre l’incarico di esperto per la programmazione e valorizzazione del Teatro Trifiletti di Milazzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Segui il tuo comune su facebook!